title

FAT FAT FAT x INTERSOS.

RICOSTRUIAMO LE PERSONE: i minori al centro della rigenerazione di comunità post-terremoto
Quando la musica, capace di parlare un linguaggio universale e senza confini, incontra un progetto di solidarietà orientato al futuro, allora la cultura diventa la prima pietra sulla quale costruire mondi nuovi e concreti.

Se infatti, tra i primi scopi del FAT FAT FAT Festival vi è quello di creare un segmento turistico giovanile nuovo che, trainato dalla musica elettronica di qualità, può essere in grado di rispondere concretamente al calo turistico causato dal terremoto, per un altro verso si è sentita la necessità di lavorare per il futuro. Nasce da questa considerazione il sodalizio tra FAT FAT FAT Festival e INTERSOS, organizzazione umanitaria italiana in prima linea per soccorrere le vittime di guerre e di disastri naturali.

FAT FAT FAT Festival ha deciso di sostenere il progetto di Intersos “Ricostruiamo le persone, i minori al centro della rigenerazione di comunità post-terremoto” che guarda al territorio e a chi ne è il futuro, i bambini.

All’interno del Festival saranno esibite alcune fotografie e alcuni oggetti realizzati nei laboratori di fotografia e di riuso creativo a cui hanno partecipato numerosi bambini colpiti dal terremoto del centro Italia, sostenuti con il progetto di INTERSOS, realizzato in collaborazione con l’Associazione PSY PLUS onlus e con il contributo dell’associazione Mediafriends Onlus.

Il progetto prevede uno sportello di ascolto e supporto psicologico sempre attivo, un team mobile per l’individuazione dei casi di maggiore fragilità e bisogno, con interventi a domicilio, la realizzazione di attività parascolastiche e l’organizzazione di campi estivi finalizzati alla riconquista della fiducia e alla riscoperta del proprio territorio che ospiteranno laboratori di musica, fotografia, riuso creative e espressione corporea.

FAT FAT FAT Festival contribuisce al progetto attivando una raccolta fondi di donazione libera e spontanea per sostenere le iniziative di INTERSOS.

In collaborazione con Apical